LETTERA APERTA ALLA PRESIDENTE DELLA SINPIA

OGGETTO: Sindrome di alienazione genitoriale. Linee guida SINPIA e comunicato stampa.

Egregia Presidente,
Le Linee guida SINPIA sull’abuso dei minori riportano alla pagina 19 quanto segue: «Un’ulteriore forma di abuso psicologico può consistere nell’alienazione di una figura genitoriale da parte dell’altra sino alla co-costruzione nel bambino di una “sindrome di alienazione genitoriale” (Gardner, 1985).»
Tali Linee guida risalgono al 2007; all’epoca era già noto che la PAS non aveva alcun fondamento scientifico, non era inserita nelle classificazioni delle malattie (ICD) né in quella dei disturbi mentali (DSM); lo stesso Paul Fink, professore di Psichiatria alla Temple University di Philadelphia, Presidente dell’APA e capo della task-force per il DSM-III-R, si era già espresso sulla PAS definendola senza tanti giri di parole come junk-science (scienza spazzatura).
Era noto anche, all’epoca, che si trattava dell’opinione personale di un medico statunitense, tale Richard Alan Gardner, espulso dalla Columbia University di New York, ove era medico volontario, nel 1985 dopo la pubblicazione in una rivista di opinioni della sua congettura sulla PAS, con la motivazione che era ignorante nella disciplina di pschiatria e incapace di ragionare secondo il metodo scientifico.
Gardner, inoltre, era vicino ad ambienti pedofili tanto da avere più volte espresso nei suoi scritti opinioni favorevoli alla pedofilia, da lui considerata un’antica tradizione.
Desta pertanto non poca sorpresa l’inserimento dell’opinone personale di un medico filo-pedofilo, la PAS, all’interno di Linee guida per la tutela dei minori dagli abusi sessuali, di una società scientifica prestigiosa come la SINPIA.
In aggiunta a tutto ciò si rappresenta che nell’ottobre del 2012, in Italia, il Ministro della Salute si è espresso sulla PAS dichiarandola priva di basi scientifiche.
Nonostante tutto ciò la PAS non è ancora espunta dalle Linee guida, ingenerando in chi le consulta l’idea che la SINPIA, società scientifica, diffonda concetti antiscientifici.
Non solo, ma risulta quantomeno imbarazzante che, nelle Linee guida ufficiali contro l’abuso sessuale all’infanzia, vengano citati articoli di un attivista della pedofilia.
Per di più, nel 2013, dopo che la Corte di Cassazione si è espressa sulla PAS dichiarando che non possono essere usati in Tribunale concetti privi di validità scientifica, è comparso sul sito della SINPIA un comunicato anonimo, redatto su un foglio banco privo di qualsiasi intestazione che possa ricondurlo alla SINPIA e privo di firma del responsabile, che critica tale sentenza e si esprime ancora in senso favorevole alla scienza spazzatura della PAS (https://www.sinpia.eu/atom/allegato/1063.pdf).
Tanto si comunica per i provvedimenti del caso.

Cordiali saluti
Andrea Mazzeo, psichiatra
Maria Serenella Pignotti, pediatra, medico-legale